Recupero Faro Vecchio (19/02/2014) Stampa
Scritto da Administrator   
Mercoledì 19 Febbraio 2014 15:07
FARO VECCHIO - IL CONSIGLIO REGIONALE CONFERMA I FONDI PER IL RECUPERO
LEGAMBIENTE: VIVA SODDISFAZIONE

PROSPETTIVA CONCRETA PER RESTITUIRE AI CITTADINI IL MONUMENTO SIMBOLO DA CUI E' PARTITO IL PARCO DEL CARDETO

ANCONA - E' con viva soddisfazione che si apprende del ripristino ieri, da parte del Consiglio Regionale, dei 40mila euro previsti per il recupero del faro vecchio.
La proposta di legge regionale per il monitoraggio dell'inquinamento marino da idrocarburi (progetto HAZADR), infatti, aveva rischiato di veder defalcati quei fondi per il ripristino del monumento, sulla sommità del quale è prevista l'istallazione degli apparati tecnici di rilevamento.
Ieri mattina invece, il Consiglio Regionale ha riconfermato pienamente il progetto originario così come presentato a maggio dello scorso anno, incluso il recupero del faro storico del Capoluogo.
"Per questo monumento-simbolo di Ancona si apre finalmente una prospettiva concreta di restituzione alla fruizione da parte dei cittadini, che ne sono stati privati da ormai più di dieci anni" osserva con soddisfazione Paolo Mariani, presidente del circolo legambientino del capoluogo. "Nei quasi quattro anni di aperture al pubblico a cura dei nostri volontari, il faro è stato visitato da migliaia di persone e desideriamo che presto i cittadini possano tornare a fruire di questo monumento".
Proprio l'insperato flusso turistico generato dal faro convinse il Comune a realizzare il Parco del Cardeto, un vero e proprio tesoro di storia, natura e paesaggio.
Il completamento del ripristino alla funzionalità e alla fruibilità di tutti i luoghi ed i monumenti di questo straordinario parco storico/naturale è tuttora in corso e siamo certi che una riapertura del faro donerà un nuovo impulso.
L'auspicio, nell'immediato, è che il progetto proceda spedito e con esso inizi prestissimo il recupero del faro.
 

Circolo Naturalistico Il Pungitopo ONLUS