Notizie flash

Si informa che la prossima riunione del circolo il Pungitopo sarà mercoledì 20 dicembre 2017 presso i locali (g.c.) dell'Unitre - Via Sabotino (vicino a Via Isonzo) alle ore 21.In tale occasione ci faremo anche gli auguri natalizi,e si potranno rinnovare le tessere per il 2018.

INTERVENITE NUMEROSI! 

 

Verbale 07/06/2007 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Settembre 2008 17:39

Nella RIUNIONE del 7.6.2007 si sono discussi i seguenti punti:
1. Dichiarazioni attribuite alla Coordinatrice del Parco del Cardeto. Si è espresso disappunto
per le dichiarazioni, attribuite alla Coordinatrice dalla stampa locale della settimana in
corso, evidentemente tese ad attribuire le carenze manutentive del Parco a generici
ambientalisti, nei quali il Circolo e Legambiente in generale sono ben identificabili; si è
rifiutata qualsiasi attribuzione per una zona della quale il Comune di Ancona, ed il
Coordinamento in particolare, ha piena responsabilità; si è ricordato inoltre che finora e da
molti anni è stata preclusa a Legambiente qualsiasi possibilità di collaborazione, eccettuata
la mera segnalazione di alcune microaree comprendenti emergenze floristiche,
segnalazione limitata peraltro a zone molto ristrette e certamente non riconducibili alla
situazione di mancata manutenzione segnalata dalla stampa; si è sottolineato infine che
l’apertura, dimostrata dalla stessa Coordinatrice alla volontà di riallacciare i rapporti per
una sinergia a favore della città, sembra essere stata smentita dalle dichiarazioni in
oggetto. A causa delle presenze dei Soci alla riunione, ridotte al minimo, non si è potuta
però formulare alcuna risposta ufficiale.
2. Coordinamento Associazioni. Visto il verbale della riunione del 31 maggio u. s., qui in
allegato, si sono ratificate tutte le decisioni prese in quella sede.
segue n. 1 allegato.


ALLEGATO
Verbale riunione coordinamento 31 5 07
omissis
Deposito RSU e imballaggi presso l’Arco Amoroso. Vari interventi sono stati fatti senza alcun
risultato per ottenere la rimozione dei quella specie di discarica abusiva autorizzata che è
l’angolo fra la Prefettura e l’Arco Amoroso, che viene fatto passare come servizio di ritiro porta
a porta.
Si decide di mandare una lettera al Prefetto, mettendo in evidenza come il deposito di sacchi
dal contenuto sconosciuto e incerto presenti aspetti gravi di sicurezza. Vediamo se in questo
modo si riesce ad ottenere qualcosa….
Lido Azzurro di Numana. omissis legge la lettera da inviare a nome delle Associazioni al
Soprintendente Regionale. Sulla lettera si fa un riepilogo delle lunghe e varie vicissitudini, dopo
di che si contesta il modo con il quale la Soprintendenza ai Beni Architettonici ha dato il parere
favorevole. C’è accordo da parte di tutti. Dopo alcune piccole correzioni sarà inviata per e-mail
e successivamente firmata per l’inoltro.
Regolamento dehors. Nel frattempo sono state tolte le pedane di fronte alle 13 Cannelle. I
dehors senza pedane sono stati fotografati a dimostrazione che le pedane non sono necessarie.
Rispondiamo quindi alla lettera che ci ha inviato l’assessore competente per mettere in
evidenza che le pedane non sono necessarie e per chiedere, prendendo occasione dal sue
parole “soluzioni che incideranno per anni sull’aspetto delle nostre vie e piazze”, una ulteriore
riflessione sul tipo di dehors da montare in quell’area. Si mette in evidenza come nel frattempo
sia stato montato un altro dehors non in regola e si informa che l’assessore avrebbe detto:
“mettetelo pure, però l’anno prossimo dovrà essere tutto in regola”. Il che significa un anno di
proroga senza che l’entrata in vigore della delibera del Consiglio Comunale sia stata posticipata
ufficialmente.
Piano strutturale comunale. Viene riempito il modulo ufficiale con le osservazioni. Si ritiene
infatti che sia opportuno presentare anche questo compilato, seppure di scarso interesse, per
evitare che ci venga imputato il mancato utilizzo del medesimo. Modulo e documento con i
nostri suggerimenti verranno consegnati e presentati direttamente al Sindaco o, in alternativa,
all’assessore competente. Prenderemo appuntamento.
Parco del Cardeto. Usi previsti. Poiché l’assessore competente, nel corso di un incontro presso
la Prima Circoscrizione, ha dichiarato che fra gli usi previsti nei Parchi cittadini non c’è l’uso
“ristorante”, omissis si occuperà di controllare che i vari utilizzi previsti non comprendano
anche questo.
Porto e Security. Il piano di security con le due uscite, per il quale abbiamo dichiarato a mezzo
stampa il nostro disaccordo, non andrà in vigore prima dell’autunno. Nel frattempo scriviamo
all’AP chiedendo di essere sentiti in anticipo e convocati quando ci sono le riunioni non
istituzionali che riguardino i rapporti fra porto e città, fra porto ed emergenze monumentali e
altro che possa interessare Associazioni di tutela.
Decoro urbano. Tutto fermo in attesa dei cambi al vertice di Anconambiente. Sarà fatto
prossimamente solo un saggio, con uso macchina, per il ripristino della pavimentazione sotto
gli archi di Piazza Cavour con asportazione dei chewing-gum.
Condizionatori esterni. E’ una delle brutture del centro storico. omissis vedrà se nelle norme
tecniche c’è qualche previsione che riguarda i condizionatori. Vedremo anche se è possibile
suggerire qualche forma di incentivo per condizionatori condominiali con scarico sul tetto degli
edifici.
Degrado del centro storico. L’idea di un contro-dépliant informativo è per il momento
accantonata. Viene messa in evidenza l’opportunità di qualche azione da parte del
Coordinamento che non sia di opposizione, ma di intervento in positivo. Si fa riferimento, ad
esempio, a qualche iniziativa che riguardi il sistema dei parchi urbani e il sistema del verde.
Verde alla Cittadella. In comune per adesso niente di nuovo (ci dicono che sono occupatissimi
con il taglio dell’erba). Quindi omissis prenderà appuntamento con il dirigente competente in
Regione per cercare di ottenere l’interessamento della Regione stessa.
Garage in Via Birarelli. Da un paio d’anni giungono alle Associazioni segnalazioni anonime
relative ad un piccolo garage costruito sui resti di Santa Palazia, che sembra essere di
proprietà della Soprintendenza Archeologica (o in alternativa della Soprintendenza Regionale) e
che l’anonimo segnalatore considera abusivo. omissis sentirà informalmente le
Soprintendenze; nel caso non si ottengano informazioni adeguate, faremo seguito in altro
modo.
Museo Omero alla Mole e Museo tattile delle Ferrari. A seguito delle notizie stampa, riprese in
varie occasioni, della proposta per aumentare di circa 300 metri lo spazio alla Mole dedicato al
Museo Omero per accogliere un piccolo museo tattile della Ferrari, si decide di dare
comunicazione della nostra contrarietà verso un modo di operare privo di un progetto vero e
proprio, seguendo idee e proposte che si accavallano in modo più o meno casuale. Fra l’altro
non si comprende come si possa fare un restauro dell’edificio senza avere ben chiaro prima che
cosa se ne farà.
Richiesta di partecipazione al coordinamento da parte dell’associazione Laboratorio Culturale.
Dopo approfondito esame, si decide di rispondere come segue: il Coordinamento sta operando
da un tempo non ancora sufficiente per poter dire di avere già raggiunto quell’abitudine
consolidata ad operare collettivamente che è necessaria per il raggiungimento degli scopi che
le Associazioni si prefiggono. Quindi un ampliamento della base partecipativa si ritiene sia in
questo momento prematuro. Questo non significa che con in Laboratorio Culturale, come con
altre Associazioni che offrissero un rapporto di collaborazione, non si possa portare avanti
insieme progetti specifici condivisi.
omissis

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 15 Settembre 2008 17:42 )
 
postit-leggebavaglio.png