Verbale 07/11/2007 Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 14 Ottobre 2008 17:57

Nella RIUNIONE del 7.11.2007 si sono discussi i seguenti punti:

1. Parco del Conero. Si è svolto un incontro con il capo-progetto del Piano del Parco del

Conero, Arch. Riccardo Picciafuoco, nel corso del quale si è avuto un puntuale e costruttivo

scambio di opinioni; l’esito dell’incontro è stato più che soddisfacente, in un’atmosfera

serena e con la convergenza o l’apertura alla discussione su molti dei punti toccati. In

particolare si è parlato di:

o Riduzione dell’area di Riserva Orientata, con soli residui scampoli a macchia di leopardo.

Esternata da parte del Circolo la preoccupazione di un’incresciosa controtendenza nella

naturalizzazione dei fondi abbandonati, tramite eventuali usi troppo invasivi e la

vanificazione di eventuali protezioni ad aree troppo limitate, l’Architetto ha difeso il

ruolo dell’agricolatura tradizionale quale agente di biodiversità e surrogato alla

regolazione forestale, non sopportabile dall’Ente secondo le proprie risorse, smorzando

preoccupazioni sulla possibilità edificatoria e prevedendo finanziamenti europei per

l’agricoltura nei Parchi. I soggetti sono sostanzialmente restati sulle rispettive posizioni.

o Trattazione particolare sulla UTE Monte dei Corvi. La maggior critica è stata rivolta

all’abbassamento del livello di protezione all’area da Pietralacroce al Trave, strategica

dal punto di vista della naturalizzazione e posta in pericolo dalla vicinanza alla città, che

indurrebbe a sospettare progetti estranei alla logica del Parco; l’Architetto, difendendo il

ruolo sopra detto dell’agricoltura tradizionale, ha ritenuto condivisibile la

preoccupazione. I soggetti hanno perciò convenuto sulla necessità di esplicitare la

necessità di ulteriore tutela per l’UTE.

o Ripascimenti. Espresso il giudizio negativo del Circolo su ripascimenti accompagnati da

scogliere frangiflutti di spiagge inesistenti o in avanzata naturale, l’Architetto ha

illustrato i limiti di competenza del Parco alla battigia, sollevando l’Ente da

responsabilità sulla previsione di scogliere artificiali; ha però chiarito un equivoco nato

da un’errata denominazione utilizzata riguardo a Portonovo, che è stato assimilato a

Mezzavalle. I soggetti hanno convenuto sulla necessità di individuare correttamente

l’area di ripascimento, chiarendo che si tratta della parte settentrionale della spiaggia di

Portonovo.

o Camping Adriatico. Convenuti i soggetti sullo sfregio al paesaggio causato dall’attuale

stato dei lavori del camping ed espressa dal Circolo la contrarietà ad ogni variante al

progetto, che prevede una serie di trasferimenti delle attività umane al fine del

ripristino del Lago del Calcagno, l’Architetto ha precisato che è stato commesso un

errore nella gestione del cantiere del Camping e che il Parco ha espresso la volontà di

perseguire gli obiettivi del progetto.

o Passetto. Mostrata la più netta contrarietà del Circolo a progetti che snaturerebbero la

vocazione naturale del Passetto al ruolo di luogo naturale, caratteristico e di cultura

tradizionale, l’Architetto ha confermato la possibilità di inteventi incisivi, vista la

protezione minima accordata all’area. I soggetti hanno concordato sulla necessità di

evitare realizzazioni di dubbia riuscita, che ledano oltrettutto all’integrità e alla

delicatezza della falesia e dei caratteristici scogli.

o Fruibilità. Espressa la preoccupazione sull’ampia possibilità di costruire recinzioni che

cancellino per sempre percorsi storici di pregio naturalistico e paesaggistico e che

ledano alla libertà di movimento di animali e persone all’interno del Parco, l’Architetto

ha difeso la scelta operata dal Parco sulle norme in oggetto, auspicando garanzie per i

proprietari dei fondi e per i fruitori del Parco. I soggetti hanno convenuto infine sulla

necessità di elaborare una mappatura dei percorsi e sentieri da proteggere, alla quale il

Circolo ha offerto disponibilità, nonché di prevedere la possibilità di recinzione delle sole

corti esclusive, secondo le mappe catastali.

o Ruderi. Riguardo al danno che arrecherebbe alla naturalità il recupero di costruzioni

abbandonate da decenni ma non identificabili come ruderi secondo il nuovo Piano,

l’Architetto ha ritenuto sufficiente la normativa vigente in merito al divieto di costruire

nuove strade o migliorare quelle esistenti, ciò che inibirebbe la volontà di recupero dei

manufatti. Il Circolo ha riconosciuto l’utilità della norma ricordata dall’Architetto ma è

restato fermo sulla necessità di introdurre un ulteriore criterio nell’individuazione dei

ruderi, legato alla naturalità del luogo circostante e alla valutazione del danno della

stessa in caso di recupero dei beni.

o Selva di Castelfidardo. L’Architetto ha prospettato una futura e molto probabile

estensione del Parco ad includere l’emergenza della Selva, quale area naturalmente

contigua alla foce del Musone, una volta integrata alla quale, potrebbe divenire

un’occasione di realizzare nuovi percorsi d’interesse.

2. Festa dell’albero 2007. Accantonata l’iniziale ipotesi di coinvolgere le scuole elementari di

Brecce Bianche, è stata offerta disponibilità dal Liceo Scientifico
Galilei; l’iniziativa, prevista

per una data vicina al 21 novembre p. v., sarà definita nei dettagli a breve e coordinata dal

Liceo stesso.

3. Casa delle Culture. Visto il verbale della riunione del C.d.G. del 30 ottobre u. s. (allegato

1), si sono viste le decisioni prese in quella sede.

4. Coordinamento. Viste le esternazioni su possibilità di recupero e collegamento della

Caserma Stamura al parco del Cardeto da parte dell’Università e data l’inerzia dimostrata

da alcuni soggetti presenti in Coordinamento, si è ritenuto opportuno, per il futuro, valutare

attentamente l’auspicabilità di intervenire tempestivamente su questioni che necessitino di

risposte pronte ed immediate.

5. Incontro del guppo Ambiente sul PSC di Ancona. Si è segnalata la riunione prevista per il

15 novembre p. v. alle ore 10.00 presso la Sala del Consiglio, chiedendo la presenza ai Soci

che ne abbiano possibilità.

6. Movimento
Mare Libero. Ratificata l’adesione del Circolo al Movimento, si è presa visione

del resoconto della riunione del 2 novembre u. s. (allegato 2).

 

ALLEGATO 1.

Verbale Comitato di Gestione della Casa delle Culture del 30.10.2007

Il Comitato di Gestione riunito il giorno 30 ottobre ’07 ha incontrato l’'associazione Arte e

dominio di Porto Recanati e di cui avete avuto i materiali via email, che è interessata ad

aderire alla Casa.

L'associazione opera per diffondere la cultura brasiliana anche attraverso la capoeira e sostiene

un progetto in Brasile di aiuto ai bambini.

Il gruppo che ha proposto la tradizione del carnevale uruguayano della murga si sta

organizzando per ripetere e ampliare l'’esperienza nella prossima primavera.

La mostra ipotizzata dall’ ass. Tutti per tutti potrebbe concretizzarsi all'’inizio del 2008 insieme

a quella di Terza via, legata ad altri momenti ed iniziative di richiamo.

Il CdG ritiene di proporre all’'assemblea della casa di costruire nel 2008 un percorso di

iniziative attorno alle questioni della integrazione e dell’'interculturalità nel quale inserire

attività come queste e chiede a tutte le associazioni di pensare e proporre iniziative in questa

direzione per arrivare a strutturare un programma e un calendario di attività per il prossimo

anno.

L’'assemblea è fissata per il giorno lunedì 19 novembre alle 21.30.

Riguardo la questione affitto e spese verrà richiesto un incontro col Comune per capire tempi,

modi e quantità di un contributo per il funzionamento della Casa.

Infine c’è la possibilità di utilizzare la casa per l’'inserimento formativo di un ragazzino autistico

(un giorno la settimana, seguito da un educatore) che potrebbe inserire in computer la

catalogazione dei libri della biblioteca della casa, con predisposizione del programma

necessario da parte della ass. Egloo.

Saluti a tutti dal Comitato di gestione.

 

ALLEGATO 2.

Resoconto riunione del Movimento
Mare Libero presso Casa delle Culture del 2.11.2007

Venerdì scorso è stato deciso di non tergiversare ulteriormente nel dare pubblicità

all'emergenza legata all'imminente approvazione della variante al Piano del Parco del Conero,

convocando una conferenza stampa per giovedì 8 o sabato 10 novembre prossimi (intorno alle

12:30).

Per tale uscita pubblica volevamo innanzitutto contarci, per sapere quali associazioni/comitati

erano in grado fin da subito di sostenere l'iniziativa proposta da Mare Libero. Alcune

associazioni ci hanno confermato il sostegno, ma hanno bisogno di riunire il direttivo prima e

quindi solo alcune potranno essere presenti fin dalla prossima conferenza stampa.

Da subito aderirebbero all'iniziativa: Comitato Mare Libero, Comitato Mezzavalle Libera,

Associazione Il Pungitopo (Legambiente), Associazione Conoscere per Partecipare. Alcuni erano

tuttavia assenti e quindi vorremmo avere conferma al più presto della loro adesione e presenza

alla conferenza stampa a cui sarebbe bene presentarsi in molti anche "fisicamente", dando il

più possibile alla stampa una dimostrazione di partecipazione e mobilitazione popolare.

S'è deciso inoltre di procedere con gli incontri con i consiglieri del Parco più vicini alla ns.

sensibilità ambientale, ma non dobbiamo farci troppe illusioni, anche perché i Comuni hanno la

maggioranza nel consiglio del Parco. Intanto mercoledì prossimo l'Associazione Il Pungitopo e

Legambiente incontreranno l'arch. Picciafuoco che ha redatto la Variante al Piano del Parco,

che ha chiesto loro un incontro informale.

Vi ricordo inoltre che sul sito www.mezzavalle.net abbiamo aperto un "FORUM" sui

ripascimenti, ma potremo aprirne anche degli altri poiché è bene che di queste cose se ne parli

il più possibile. Vi invito quindi ad intervenire con i vs commenti/considerazioni che aiuteranno

sicuramente il dibattito e la formazione di un'opinione pubblica più consapevole. Per intervenire

nel "FORUM" occorre semplicemente registrarsi nel "Login" sulla pagina iniziale. Quindi ogni

volta che vorrete intervenire per scrivere qualcosa o per rispondere ad un commento, dovrete

solo entrare mettendo il nome e la password scelti.