Verbale 06/02/2008 Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 16 Ottobre 2008 16:54

Nella riunione del 6/02/2008 si sono trattati i seguenti temi:
1. Progettazione della nuova Piazza Cavour
Qualche settimana fa alcuni amici del Pungitopo hanno partecipato all’incontro con i
rappresentanti del Comune sulla progettazione di Piazza Cavour.
Tra le novità previste ricordiamo:
Lo spostamento del capolinea dei bus extraurbani, (lato mercatino libri usati) presso la nuova
stazione dei Bus in zona Stazione ferroviaria.
Inserimento di una sorta di galleria in vetro o plexiglas nella suddetta area ex capolinea bus
extraurbani.
Spostamento dei chioschi e bancarelle di libri all’interno dell’area galleria coperta.
Inserimento di aiuole attorno alla statua di Cavour, comprensive di esemplari arborei a sviluppo
nano.
Rifacimento dei percorsi interni alla piazza in ghiaia lavabile.
Recupero di panchine e lampioni storici della piazza inserendone di nuovi sul modello
dell’arredo storico già presente.
Recupero dei giardinetti lato viale.
Mantenimento della struttura ottocentesca.
Non è stato ancora accennato nulla che riguardi l’arredo verde della piazza.
Vedi alcune immagini dal sito del Comune di Ancona
http://www.comune.ancona.it/ankonline/News_home/In_evidenza/13072_assemblea_piazza_cavour.html
Perplessità Emerse
In merito alla copertura “galleria lato Viale” si ritiene che la suddetta struttura, seppure
realizzata in materiale leggero e trasparente (plexiglas o vetro), possa in qualche modo
interrompere il continuum tra la piazza e i giardinetti (lato Palazzi Comune / Poste), inoltre si
paventa il rischio che il suddetto materiale senza una debita manutenzione possa divenire
bersaglio di writers, vandali e intemperie con il rischio di divenire fatiscente in breve tempo.
Alcuni partecipanti hanno sollevato perplessità in merito alle aiuole attorno alla statua del
Conte, si pensa che la vegetazione a ridosso del monumento lo possa in qualche modo sottrarre
alla visuale, inoltre sono state sottolineate possibili difficoltà riguardanti la manutenzione del
suddetto verde.
Suggerimenti
Progettazione di alcune strutture (vedi piazza Roma, struttura semicerchio attorno alla fontana
dei cavalli) in grado rendere la piazza più fruibile, sottraendone la sola funzione di passaggio
Corso-Viale.
Abbandonare l’idea della galleria in vetro/plexiglas.
Concentrarsi sul recupero delle specie ornamentali già presenti all’inizio del secolo scorso.
2. Cambiamento destinazione d’uso di alcuni beni comunali
Negli ultimi tempi abbiamo subito un bombardamento mediatico in merito a possibili svendite da
parte del Comune di alcuni edifici e luoghi simbolo della nostra città. Questi andrebbero venduti
e successivamente demoliti per lasciare spazio ad abitazioni private.
In tutta questa faccenda non si sa con precisione quanto ci sia di vero, in ogni caso ci si oppone
alla svendita e alla distruzione di questi luoghi, non solo perché simboli della nostra comunità ma anche e soprattutto perché molti di essi sono attualmente in uso e svolgono importanti
funzioni.
Lista dei luoghi interessati: Stadio Dorico; Palazzo dello sport di Via Veneto; Teatro
Sperimentale, Scuola del Poggio ecc.
3. Cambio di Clima
In onore del prossimo anniversario del protocollo di Kyoto sono previste diverse iniziative tra
cui l’adesione alla campagna di Radio 2 “Mi illumino di meno”, in questa occasione il 15
febbraio verranno distribuiti ai commercianti del centro volantini sul corretto uso dell’energia,
questa attività inoltre si propone di far abbassare simbolicamente alle ore 18 del 15/02 l’intensità
delle luci dei negozi.
4. Disimballiamoci
Anche il nostro circolo aderisce alla campagna nazionale di Legambiente Disimballiamoci.
“Disimballiamoci” per sabato 1 marzo 2008 con i presìdi fatti all’uscita dei supermercati o degli
ipermercati per sensibilizzare i cittadini e le catene di distribuzione sull’uso eccessivo di
imballaggi che avvolgono i prodotti in vendita.
Sarà l’occasione anche per rilanciare le ultime iniziative per la riduzione degli imballaggi.
5. Vecchio Faro
Non è ancora conclusa la partita per il recupero (messa in sicurezza e riapertura) dello storico
faro pontificio sulla sommità del colle Cappuccini. Si auspica che il Comune con decisione firmi
il contratto di affitto del monumento per poter così sperare in una rapida riapertura.