Verbale 18/06/2008 Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 24 Ottobre 2008 17:10

Nella RIUNIONE del 18.6.2008 si sono discussi i seguenti punti:
1. Goletta Verde 2008. Nell’ambito della consueta iniziativa nazionale di monitoraggio della
qualità dell’acqua marina, che si svolgerà per Ancona dal 4 al 6 agosto 2008, saranno
riproposte le più importanti vertenze locali in materia di corretta fruizione mare. Sarà
sottolineata l’annosa questione dell’area marina protetta, da istituire per la Riviera del
Conero, sulla quale si chiedono impegni precisi e tempi certi; sarà portata inoltre
all’attenzione la questione dell’accessibilità delle spiagge della stessa Riviera, sulla quale si
chiedono chiarezza e interventi immediati. Nelle prossime settimane si organizzeranno i
due eventi, che termineranno con la conferenza stampa conclusiva, il giorno di partenza
della Goletta.
2. Mappatura sentieri a mare del Conero. E’ in fase di ultimazione la mappatura a cura del
Circolo, che andrà consegnata al Parco del Conero e ai Comuni interessati, chiedendo di
utilizzarla per intraprendere finalmente le azioni necessarie al ripristino della fruibilità.
Considerato quanto sopra detto sui temi da affrontare nell’ambito di Goletta Verde 2008, si
è ritenuto opportuno inserire la consegna ufficiale della documentazione in seno
all’iniziativa.
3. Puliamo il Mondo 2008. Seppur in vista della necessità di una prossima adesione, si è
comunque ritenuto di attendere la definizione di un accordo globale di collaborazione con
gli studenti della Facoltà di Agraria per aderire alla campagna.
4. Sito web del Circolo. Si è comunicato lo stato di avanzamento dei lavori di messa a punto
del sito web; in particolare, è in corso di definizione la struttura definitiva da adottare.
Sono state avanzate numerose proposte per i contenuti tra le quali: un approfondimento
cronologico dell’attività del Circolo, uno spazio per i commenti ai fatti e alle questioni
aperte, l’inserimento di verbali e documenti di bilancio. Si è previsto di ultimare e rendere
fruibile il sito entro l’estate.
5. Stand informativo presso la festa del PD. Il locale coordinamento del Partito Democratico
ha invitato il Circolo a presenziare con uno stand presso l’evento che si svolgerà presso il
Parco del Cardeto durante la prossima estate. Ritenuta proficua la presenza in un’occasione
di ampia frequentazione del Parco, si è deciso di accettare l’invito e di provvedere
all’organizzazione dei turni.
6. Movimento Mare Libero. A seguito di due proposte di documenti, uno da rivolgere al
Consiglio Comunale di Ancona, l’altro da diffondere al pubblico, sono stati analizzati i
possibili effetti, valutata l’opportunità politica di sottoscriverli e decise le osservazioni da
presentare. In particolare, per ciò che concerne il promemoria da consegnare ai Consiglieri
comunali di Ancona, si sono riscontrate, pur nella complessiva condivisione dei contenuti
generali, alcune criticità, quali un atteggiamento ostile nei confonti dell’interlocutore e la
sottolineatura di aspetti poco interessanti, accompagnata all’omissione di questioni
fondamentali. Si è deciso perciò di proporre le opportune modifiche, ritenendo fra l’altro
che sia necessario, affinché la documentazione venga considerata, che questa sia redatta in
modo snello, sintetico e neutrale. Per ciò che riguarda invece la proposta di un manifestino
da distribuire al pubblico, si è rilevata un’incondivisibile posizione non solo pregiudiziale ma
decisamente denigratoria nei confronti dell’Ente Parco del Conero, la presenza di
informazioni di veridicità molto difficile da dimostrare e sostenere, ed infine un tono
inappropriato per lo stile che contraddistingue il dialogo portato avanti dal Circolo e da
Legambiente. Si è inoltre ritenuto inopportuno concentrarsi su singole questioni molto
specifiche mentre si è in procinto di proporre al Consiglio Regionale una serie organica e
complessiva di proposte di miglioramento della variante al piano del Parco, da poco
licenziata. Si è deciso perciò di assumere una posizione critica nei confronti del testo
proposto, sia per ragioni di economia del dialogo, sia per toni e contenuti non
sottoscrivibili.