Notizie flash

Verbale 23/03/2011 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Sabato 02 Aprile 2011 15:23

Nella RIUNIONE del 23.3.2011 si sono discussi i seguenti punti:

1.    Passetto. Si è espressa preoccupazione per l’ennesima riproposizione del progetto per l’ampliamento della spiaggia artificiale del Passetto. Si sono sottolineati gli aspetti pesantemente negativi che hanno accompagnato il magro beneficio pubblico di offrire una modesta spiaggia ai bagnanti. Allo scempio paesaggistico provocato dall’innaturale sporgenza della spiaggia dalla linea continua della costa ed all’improvvida modificazione dell’ambiente di scogliera, le Istituzioni sembrano intenzionate a provocare ulteriori danni ad un ambiente naturale che poco ha a che fare con le spiagge da turismo massivo. Si è deciso di prendere i contatti con le altre associazioni di tutela del territorio per concordare un’azione di contrasto a questo progetto, già osteggiato nelle precedenti sue riproposizioni.

2.    Imbrocchiamola. Si è espressa piena soddisfazione per il grande successo di pubblico che ha avuto l’iniziativa, portata avanti insieme a Multiservizi. Si sono avuti numerosissimi contatti con i cittadini, che, in massima parte, hanno mostrato consapevolezza della convenienza sanitaria, ambientale ed economica dell’uso dell’acqua del rubinetto nonché una forte sensibilità e motivazione riguardo al prossimo referendum sulla gestione dei servizi idrici.

3.    100 strade per giocare. Quest’anno, la consueta iniziativa di sensibilizzazione ai problemi del traffico, si svolgerà il 22 maggio a Torrette. Si è deciso di coinvolgere Legambiente Marche per lo svolgimento delle attività previste allo stand del Circolo.

4.    Casa delle Culture e mattatoio. In vista della prossima probabile pubblicazione di un bando per l’assegnazione di fondi europei, Casa delle Culture ha deciso di coinvolgere le Istituzioni locali per partecipare presentando un progetto organico di recupero del complesso ex-mattatoio, che ora rischia per giunta di essere di nuovo declassato a depositeria delle auto sequestrate. Partendo dal progetto redatto nel 2000 dal Comune e mai realizzato, si è deciso di ripensare il complesso come un polo culturale, capace di attrarre i cittadini e di generare un’economia che permetta il funzionamento della struttura senza aggravi sulle casse comunali. Si contatteranno nei prossimi giorni le Istituzioni per concordare un’azione comune.

5.    Comitato contro il nucleare. Costituitosi i comitati nazionale e regionali, Legambiente Marche ha invitato i Circoli ad attivarsi per costituire i comitati locali. Si prenderanno contatti con le associazioni, anche attraverso la Casa delle Culture, per rendere vivo il comitato di Ancona e renderne incisiva l’azione.

Ultimo aggiornamento ( Sabato 02 Aprile 2011 15:24 )
 
postit-leggebavaglio.png