Verbale 18/05/2011 Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 02 Giugno 2011 11:13

Nella RIUNIONE del 18.5.2011 si sono discussi i seguenti punti:

1.    Iniziative nel fine settimana. Si sono ricordati gli appuntamenti con ViviAmo il Cardeto e con 100 strade per giocare, domenica 22 p.v.. Si è auspicato che gli sforzi organizzativi compiuti siano coronati dal successo delle iniziative.

2.    Festa presso l’ex CRASS. Il Circolo ha ricevuto l’invito a partecipare, per l’ultimo fine settimana di giugno, ad un evento che si svolgerà nel parco dell’ex ospedale psichiatrico. L’evento, promosso dalla cooperativa Zanzibar, sarà organizzato dal Circolo Equo&Bio e avrà come temi centrali la sostenibilità e la solidarietà. Si è deciso di partecipare con uno stand informativo e con eventuali interventi su tematiche specifiche.

3.    Progetto Casa delle Culture. Dall’ultimo incontro dei rapppresentanti delle Associazioni, è emersa la volontà di procedere secondo il seguente schema: 1. individuazione dei portatori di interesse; 2. redazione concertata del progetto di recupero e del relativo piano finanziario, anche con l’aiuto di un facilitatore.

4.    Spiagge e Fondali Puliti. L’iniziativa si svolgerà a Sirolo presso la spiaggia di San Michele. I partner dell’iniziativa sono: Comuni di Numana e Sirolo, Ente Parco del Conero, gruppi Sub Volpini e SeaWolf, gruppi scout di Sirolo. Al Circolo è delegata in particolare, oltre al coordinamento delle operazioni, la comunicazione dell’evento.

5.    Corrente in Movimento. Si è deciso di cogliere l’invito del Comune di Ancona a partecipare all’iniziativa dedicata alla mobilità sostenibile, che farà tappa ad Ancona domenica 5 giugno p.v. presso Marina Dorica. Il Circolo parteciperà con uno stand informativo.

6.    Passo del Lupo. E’ notizia di oggi che il sindaco di Sirolo ha di fatto vanificato la possibilità di accordo con l’Ente Parco del Conero per raggiungere una soluzione per il ripristino del sentiero, interdetto ormai da diversi anni. Il Circolo si farà promotore di ulteriori azioni, auspicando un ripensamento e la fine di una situazione paradossale di stallo, che costringe all’interdizione un luogo per il quale è pronto e finanziato un progetto di messa in sicurezza.


Ultimo aggiornamento ( Giovedì 02 Giugno 2011 11:14 )