Verbale 15/06/2011 Stampa
Scritto da Administrator   
Giovedì 30 Giugno 2011 18:24

Nella RIUNIONE del 15.6.2011 si sono discussi i seguenti punti:

1.    Roba da Matti. Il Circolo parteciperà ad un’iniziativa che si svolgerà all’ex manicomio di Ancona il 25 e il 26 giugno. Verrà proposta agli organizzatori una visita guidata al patrimonio naturalistico e storico-architettonico dell’ex manicomio, occasione per sottolinearne il pregio e per diffonderne la conoscenza alla cittadinanza.

2.    Ancona 2400. Il Circolo sarà partner del progetto, di cui è capofila il Laboratorio Culturale, in occasione dei 2400 anni dalla fondazione di Ancona. In particolare, la collaborazione si concretizzerà nella realizzazione di iniziative su tematiche attinenti, attraverso l’opera dei volontari del Circolo.

3.    CEA Parco del Cardeto. Si terrà la prossima settimana l’incontro con l’Amministrazione Provinciale di Ancona per discutere sul futuro del centro di educazione ambientale del Parco del Cardeto. E’ stato elaborato un documento di proposte per l’attività da svolgersi, anche e soprattutto in funzione della prosecuzione dell’opera di recupero del patrimonio naturalistico/storico/architettonico del Parco.

4.    Goletta Verde 2011. In vista del passaggio ad Ancona della Goletta di Legambiente, previsto per l’inizio di agosto, si sono discussi i temi locali da evidenziare. Date le polemiche suscitate dall’improvvido recente ripascimento a Portonovo, si è deciso di focalizzare l’attenzione sulla difesa della costa.

5.    Adeguamento PRG Ancona a Piano del Parco del Conero. Avvicinandosi il termine previsto per l’adeguamento dei PRG dei Comuni del Parco, si è auspicato un impulso nella relativa azione amministrativa, affinché l’adeguamento avvenga effettivamente e nei tempi stabiliti, senza proroghe o varianti. Legambiente vigilerà sullo stato di avanzamento dell’iter e intraprenderà tutte le iniziative che si rendessero necessarie.

6.    Questioni aperte. Visto il successo e la risonanza dell’iniziativa svoltasi il maggio scorso al Parco del Cardeto, che è servita a riportare all’attenzione la necessità di proseguire nel recupero dell’area, si è deciso di organizzare ulteriori iniziative nei numerosi luoghi della città che necessitano di attenzione. In particolare, si è sottolineato lo stato di perenne degrado in cui versa il Guasco, colle che ospita le testimonianze più antiche della città ma per il quale non è stato mai elaborato un piano d’azione complessivo.

 

Ultimo aggiornamento ( Giovedì 30 Giugno 2011 18:25 )