Notizie flash

Verbale 25/01/2007 PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Lunedì 15 Settembre 2008 17:21

Nella RIUNIONE del 25.1.2007 si sono discussi i seguenti punti:
1. Parco del Conero. Si è espressa viva soddisfazione per le deleghe conferite al Consigliere
rappresentante di Legambiente Marche, in materia di urbanistica, forestazione e aule verdi.
Si sono viste le osservazioni presentate al Piano del Parco, formulate secondo quanto
discusso nella precedente riunione.
2. Traffico a Torrette. Cogliendo l’occasione dell’iniziativa Mal’aria 2006, che sta avendo un
pieno successo tra i residenti del quartiere Torrette, si è discusso di nuovo dell’opportunità
di alleviare il traffico nella zona, incentivando il collegamento porto-A14 su rotaia. Si è
rammentato, soprattutto, come questa soluzione fosse stata già proposta, nelle opportune
sedi, a partire dal 2003 ma che nulla ne sia scaturito. Si è auspicato, perciò un impegno,
insieme alle Associazioni di quartiere e a tutti i soggetti interessati, per portare avanti la
proposta.
3. Casa delle Culture. Si è relazionato sui contenuti della riunione dei rappresentanti delle
Associazioni, svoltasi lunedì 22 u. s.. Si sono proposte le iniziative per il 2007 ed è stata
approvata una serie di acquisizioni iniziali al fine di creare una dotazione minima per lo
svolgimento dell’attività. Si sono valutate anche le ipotesi di richiedere all’Amministrazione
Comunale un contributo per le spese di avvio e di organizzare, presso il G.A.S. di
Vallemiano, una cena di finanziamento della Casa. Si è presentata infine l’istanza,
proveniente dal Comitato di Via Bocconi, di trovare una soluzione al pesante inquinamento
atmosferico della zona.
4. TrenoTrekking 2007. Sono stati presentati il calendario e l’opuscolo della consueta
manifestazione, nella quale il Circolo avrà quest’anno un ruolo fondamentale, visto che si
occuperà dell’organizzazione di sei delle dieci iniziative in programma. Si è deciso di darne
subito la più ampia diffusione presso i Soci.
5. Faro Vecchio. Si è redatta ed inviata una lettera al Direttore dell’Agenzia del Demanio, che
ha la responsabilità del monumento, nella quale si è sottolineata la gravità della situazione
anche e soprattutto per ciò che concerne la cittadinanza di Ancona. Si sono chieste altresì
le motivazioni della chiusura del Faro e si è fortemente auspicata l’uscita dal deleterio
immobilismo che in questi anni ha caratterizzato la linea di condotta scelta dall’Agenzia. La
lettera è stata inoltrata per conoscenza al Sindaco del Comune di Ancona, da sempre
mostratosi interessato all’acquisizione del Faro con la finalità di renderlo regolarmente
fruibile.

 
postit-leggebavaglio.png